Omaggio futurista alle visitatrici della mostra Avanguardie di regime



Ha abbondantemente superato le tremila presenze, e propone un omaggio “al femminile” per la giornata di lunedì 8 marzo la mostra “Futurismi al confine orientale. Avanguardie di regime”, visitabile fino a lunedì 5 aprile, lunedì dell'Angelo, negli spazi del Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata, a Trieste. E per l’intera giornata di lunedì 8 marzo, l’omaggio futurista per la festa della donna prevede l’ingresso gratuito per tutte le spettatrici. Chi volesse poi approfondire i percorsi in mostra, come sempre potrà approfittare della visita guidata gratuita del mercoledì: alle 16.30, anche mercoledì 10 marzo sarà il curatore dell'evento, Piero Delbello, direttore dell’Irci, a condurre il pubblico alla scoperta di alcune fra le personalità artistiche più interessanti del futurismo italiano e di frontiera: come il pittore futurista Tullio Crali, gli scultori Ugo Carà e Marcello Mascherini, l’architetto Bruno Angheben, il fotografo Ferruccio Demanins, i grafici Urbano Corva ed Edoardo Ricci, l’eclettico Guido Marussig. Uno sguardo significativo è dedicato anche alle avanguardie grafiche friulane, rappresentate in mostra dalle udinesi Lea Battigelli e Fides Battigelli e da artisti come Emilio Caucigh ed Ernesto Mitri, di cui sono esposti alcuni lavori di copertina per la storica rivista friulana La Panarie.

Share
Italian - Italy
acquistare viagra generico online dove comprare viagra in italia comprare viagra on line senza ricetta viagra prezzo in farmacia