Convegno Internazionale "Giani Stuparich. Tra ritorno e ricordo" - Museo Istriano, 20-21 ottobre 2011

Si terrà i prossimi 20 e 21 ottobre, presso il Civico Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata di via Torino 8 a Trieste, il Convegno Internazionale dedicato a Giani Stuparich in occasione del 50° anniversario della morte.

Il Convegno, organizzato dall'I.R.C.I. in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Trieste, avrà il seguente programma:

Giovedì 20 ottobre 2011

Sala dei Capolavori secondo piano

ore 15.00

SALUTO DELLE AUTORITÀ

ore 15.30

APERTURA DEI LAVORI

Presiede: Marzio Pieri, Università degli Studi di Parma

Renate Lunzer, Università di Vienna

La cognizione del dolore. Giani Stuparich e la sua trilogia della guerra

Pietro Frassica, Università di Princeton

«La sveglia precoce»

Giovanna Criscione Stuparich, Roma

Testimonianza

Vicente Martin Gonzales, Università di Salamanca

Giani Stuparich visto dalla Spagna: studi, tradizioni, notizie

Maria Pagliara, Università degli Studi di Bari

Giani Stuparich e l’isola

Anco Marzio Mutterle, Università Ca’ Foscari Venezia

Stefano Premuda e il problema dell’unità narrativa

ore 17.50

Pausa

Presiede: Anna Bellio, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Riccardo Scrivano, Università di Roma Tor Vergata

Stuparich e l’Istria

Pietro Zovatto, Università degli Studi di Trieste

La religiosità di Stuparich tra istituzione e coscienza etica

Franco Musarra, Università di Lovanio

Ma quale ironia?

Mario Sechi, Università degli Studi di Bari

Stuparich e il Machiavelli in Germania

 

Venerdì 21 ottobre

I SESSIONE PARALLELA

Sala “Alida Valli”, terzo piano

ore 9.00

Presiede: Vanna Zaccaro, Università degli Studi di Bari

Mario Ceroti, Università degli Studi di Siena

Giani Stuparich slavista: sugli scritti dell’Autore triestino pubblicati nella rivista «L’Europa orientale»

Milena Montanile, Università degli Studi di Salerno

Al caffè con Stuparich

Matteo M. Vecchio, Università degli Studi di Firenze

Antonia Pozzi lettrice di Scipio Slataper e di Giani Stuparich

Claudio A. D’Antoni, Libera Università Maria Ss. Assunta di Roma

Commistione poesia-musica in Stuparich

Massimiliano Pecora, Università degli Studi di Palermo

Il disincanto della poesia. La delusione di Stuparich tra Ritorneranno e le Poesie

Guido Mura, Biblioteca Nazionale Braidense

Il tema della catastrofe da Svevo a Stuparich

Anna Pastore, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Giani Stuparich: Un anno di scuola allo specchio

ore 10.40

Pausa

Presiede: Anco Marzio Mutterle, predetto

Giusy Criscione, Roma

I luoghi di Stuparich

Simone Volpato, Università degli Studi di Trieste

Una biblioteca in un diario. Spigolature su Anita Pittoni e Giani Stuparich

Elena Rampazzo, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Giani Stuparich e Virgilio Giotti: sguardi istriani

Alberto Brambilla, Université de Franche-Comté

Appunti sui Ricordi istriani

Cristina Terrile, Université de Tours “Francois Rabelais”

«Il ricordo preciso di superate prove». Giani Stuparich e la memoria

Carmen Sari, Università Ca’ Foscari di Venezia

«Ho in me una passione che non mi dà tregua: scavare, scavare dentro di me sino a trovar la vena sincera». Viaggio nella narrativa di Giani Stuparich

Giuseppina Giacomazzi, Roma

Ritorno e ricordo dell’esperienza di guerra in Giani Stuparich

 

II SESSIONE PARALLELA

Sala “Quarantotti Gambini”, secondo piano

ore 9.00

Presiede: Maria Pagliara, predetta

Cinzia Gallo, Università degli Studi di Catania

Giani Stuparich secondo Pier Antonio Quarantotti Gambini

Massimo Castoldi, Università degli Studi di Milano

La bottega di Adamo e la maschera del tiranno. Rileggendo Giochi di fisonomie

Sandro De Nobile, Chieti

Il verso dilaniato: Poesie (1944-1947) di Giani Stuparich

Gianni Cimador, Università degli Studi di Trieste

Stuparich e il mito del padre

Monica Giachino, Università Ca’ Foscari di Venezia

Fermar sulle carte un gesto, uno scorcio: la ritrattistica in Trieste nei miei ricordi

Michela Rusi, Università Ca’ Foscari di Venezia

«Fissare se stesso in un altro per gli altri»: memoria, autobiografia, impersonalità narrativa nella scrittura di Giani Stuparich

ore 10.40

pausa

Presiede: Riccardo Scrivano, predetto

Paola Baioni, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

«Solo la grazia a te sia il tuo destino»

Francesco Cenetiempo, Centro Studi “Virgilio Giotti” di Trieste

Il giovedì tra le sette e le otto… Storia di un’amicizia tra Giani Stuparich e Virgilio Giotti

Fulvio Senardi, Istituto Giuliano di Storia Cultura e Documentazione di Trieste

Giani Stuparich e il genius loci dell’antislavismo

Bruno Rombi, Genova

Un’idea di confine in Stuparich e in Morovich

Francesca Bottero, Università degli Studi di Genova

Sul laboratorio di Giani Stuparich: Guerra del ’15 (Dal taccuino di un volontario)

Maria Cassano, Università degli Studi di Bari

Il Simone di Giani Stuparich: uno sbocco fantastico della testimonianza e della memoria collettiva

Francesco Galofaro, Centro Universitario Bolognese di Etnosemiotica

Come si diventa Slavi? Percorsi passionali e topologia della cultura in Ritorneranno di Stuparich

III SESSIONE PARALLELA

Sala dei Capolavori, secondo piano

ore 9.00

Presiede: Elis Deghenghi Olujic, Università Juraj Dobrila di Pola

Silva Bon, Istituto Regionale per la Cultura Ebraica di Trieste e del Friuli Venezia Giulia

Giani Stuparich: Umanesimo intellettuale e radici ebraiche

Barbara Sturmar, Università degli Studi di Trieste

«L’artista vuol dire anche lui la verità, la sua verità». Giani Stuparich e l’arte figurativa

Giovanni Allotta, Trieste

Testimonianza

Fabio Russo, Università degli Studi di Trieste

Stuparich e il senso della vita

Edda Serra, Centro Studi “Biagio Marin” di Grado

Giani Stuparich negli scritti di Biagio Marin, editi ed inediti

Maria Cristina Albonico, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Rivisitazione di un mito classico: Il giudizio di Paride di Giani Stuparich

ore 10.40

Pausa

Presiede: Franco Musarra, predetto

Giovanni Capecchi, Università per Stranieri di Perugia

«Morire non è più che fare un passo». Per una lettura di Guerra del ’15 di Giani Stuparich

Irene Visintini, Università Popolare di Trieste

Giani Stuparich, testimone del passato, protagonista del proprio tempo, anticipatore del futuro nel romanzo Simone. Breve confronto con Piccolo cabotaggio

Eleonora Ercolani, Università degli Studi di Macerata

Ritorneranno. Il ricordo della prima guerra mondiale nell’opera di Giani Stuparich

Elena Frontaloni, Università degli Studi di Macerata

Giani Stuparich e l’interlocutore assente: Colloqui con mio fratello

Salvatore Ritrovato, Università degli Studi di Urbino

Riflessioni su Un anno di scuola. Dal racconto al film televisivo

Danijela Maksimovic, Università di Belgrado

I sensi e i movimenti in L’Isola e altri racconti di Giani Stuparich

Ore 15.00

Sala “Alida Valli”, secondo piano

Presiede: Pietro Frassica, predetto

Marzio Pieri, predetto

Nella grotta

Luigi Martellini, Università degli Studi della Tuscia

Stuparich poeta

Elis Deghenghi Olujic, predetta

Immagini dell’Istria nei racconti di Giani Stuparich

Roberto Salsano, Università degli Studi di Roma Tre

Ritrattistica di Giani Stuparich tra letteratura e critica: Ritorneranno – Giochi di fisonomie

Vanna Zaccaro, predetta

Giani Stuparich giornalista

Anna Bellio, predetta

Dal Vangelo di Giovanni

ore 17.00

Pausa

Presiede: Vicente Martin Gonzales, predetto

Giuseppe Bonifacino, Università degli Studi di Bari

La «verità del soldato». Gadda recensore di Guerra del ‘15

Giovanna Caltagirone, Università degli Studi di Cagliari

Giani Stuparich, Antologia degli scrittori garibaldini. L’interesse per il Risorgimento nella cultura artistico letteraria della prima metà del XX sec.

Marco Cerruti, Università degli Studi di Torino

Rileggendo Trieste nei miei ricordi

Cristina Benussi, Università degli Studi di Trieste

«Verza napofrìk e frìtole»: Ricordi istriani

Giorgio Baroni, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Tra ritorno e ricordo

Conclusioni


Share
Italian - Italy
acquistare viagra generico online dove comprare viagra in italia comprare viagra on line senza ricetta viagra prezzo in farmacia