28 febbraio-1 marzo, Convegno Int. "L'esodo giuliano-dalmata nella letteratura"

Si aprirà giovedì 28 febbraio, alle ore 15.00, presso il Civico Museo della Civiltà Istriana, fiumana e dalmata di via Torino 8 a Trieste, il Convegno Internazionale "L'esodo giuliano-dalmata nella letteratura", organizzato dall'I.R.C.I. in collaborazione con la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Trieste e patrocinato da Comune di Trieste, Provincia di Trieste, Regione FVG, Associazione Docenti Italiani e MOD-Società Italiana per lo Studio della Modernità Letteraria.

Di seguito il programma:

 

Giovedì 28 febbraio 2013

Sala Conferenze piano terra

ore 15.00

SALUTO DELLE AUTORITÀ

ore 15.30

APERTURA DEI LAVORI

Presiede: Titus Heydenreich, Università di Erlangen-Nurnberg

Pasquale Guaragnella, Università degli Studi di Bari

La testimonianza dell’esodo. Sulla Trilogia istriana di Fulvio Tomizza

Pietro Frassica, Università di Princeton

Antichi sapori nella scrittura dell'esodo

Maria Pagliara, Università degli Studi di Bari

Memoria e parola nella poesia di Lina Galli

Anco Marzio Mutterle, Università Ca’ Foscari di Venezia 

Storia ed ermetismo in Lina Galli

Elis Deghenghi Olujic, Università Juraj Dobrila di Pola

Un itinerario sofferto e collettivo. Il destino degli istriani, vittime invincibili, nelle pagine dei testimoni

Renate Lunzer, Università di Vienna

I Racconti di Guerra di Nelida Milani

ore 17.50

Pausa

Presiede: Pasquale Guaragnella, Università degli Studi di Bari

Anna Bellio, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

La Dalmazia perduta di Raffaele Cecconi

Riccardo Scrivano, Università di Roma Tor Vergata

Di esilio in esilio: Fulvio Tomizza da Materada al Sogno dalmata

Zosi Zografidou, Università di Salonicco

Ingiustizia e paura nella narrativa di Fulvio Tomizza sull’esodo giuliano-dalmata

Pedro Luis Ladron De Guevara, Università di Murcia, Spagna 

Esodo e identità nell’opera di Marisa Madieri

Paola Ponti, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Un «serraglio straordinario». Il gioco in Lina Galli

Alfredo Luzi, Università degli Studi di Macerata

Storia e storie della diaspora nei romanzi di Stefano Zecchi

Cena

 

Venerdì 1 marzo 2013

I SESSIONE PARALLELA

Sala “Alida Valli”, terzo piano

ore 8.55

Presiede: Anco Marzio Mutterle, predetto

Roberto Spazzali, I.S.I.S. “Leonardo da Vinci”, Trieste

«Antigone è tornata». L’Istria tra guerra e dopoguerra negli appunti di Lina Galli

Edda Serra, Centro Studi Biagio Marin, Grado

Lina Galli: la percezione del presente e la persistenza della patria

Paola Baioni, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Il Deus Absconditus nella lirica di Lina Galli

Daniela Picamus, Liceo Scienze umane “G. Carducci”, Trieste  

La stesura di Lina Galli di Vita di mio marito di Livia Veneziani Svevo

Marianna Deganutti, Università di Oxford

Lina Galli e Luigi Miotto: scrivere per tornare

Silva Bon, Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia

Lina Galli per la civiltà istriana

Caterina Conti, Università degli Studi di Trieste 

Gli scritti di Lina Galli nel quindicinale «La Voce Giuliana»

ore 10.40

Pausa

Presiede: Andrea Rondini, Università degli Studi di Macerata

Roberto Norbedo, Università degli Studi di Udine

Niccolò Tommaseo, Scipio Slataper e la questione dalmatica

Enrica Mezzetta, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano 

Arturo Colautti: le poesie dell’esilio

Nedjeljka Balic-Nizic, Università di Zara

L’esodo zaratino nelle opere di Teodoro Francesconi (Un ‘regnicolo’ a Zara) e Marco Perlini (Non ho più patria)

Mario Ceroti, Università degli Studi di Siena

L’esodo giuliano-dalmata in Esilio di Enzo Bettiza

Maurizio Actis-Grosso, Università di Parigi

Contro il memoricidio giuliano-dalmata: Enzo Bettiza tra Damnatio memoriae ed epifania romanzesca

Federica Millefiorini, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Enzo Bettiza e la sua natura bifida: tra identità e senso di alterità erratica

Gianni Cimador, Università degli Studi di Trieste

Enzo Bettiza e il fantasma dell’esilio

Aurora Firta, Università di Bucarest

Riso dissacratorio e identità in Esilio di Enzo Bettiza

II SESSIONE PARALLELA

Sala “Quarantotti Gambini”, secondo piano

ore 8.55

Presiede: Giuseppe Farinelli, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Novella Di Nunzio, Università degli Studi di Siena

Drammaticità storica e urgenza della narrazione: il caso giuliano-dalmata

Federica Formiga, Università degli Studi di Verona

L’esodo giuliano-dalmata nel paratesto di alcune edizioni storico-letterarie

Fulvio Salimbeni, Università degli Studi di Udine

«La Battana» e la letteratura dell’esodo

Irene Visintini Grahor, Università Popolare di Trieste

Elzeviri, racconti e memorie ne «La Battana», rivista culturale dei ‘rimasti’

Sara Bonfili, Università degli Studi di Macerata

Carlo Sgorlon: impegno, mito, racconto e storia

Carmen Sari, Università Ca’ Foscari di Venezia

«L’Istria non è cambiata, perché l’Istria siamo noi». Carlo Sgorlon racconta il dramma dell’esilio forzato della popolazione giuliano-dalmata

Luigi Martellini, Università della Tuscia

L’esodo nelle pagine letterarie di Giani Stuparich

 ore 10.40

pausa

Presiede: Claudio Griggio, Università degli Studi di Udine

Guido Mura, Biblioteca Nazionale Braidense

Fulvio Tomizza e la letteratura di frontiera

Paolo Leoncini, Università Ca’ Foscari di Venezia

L’esodo tra coralità epica ed espiazione inconscia: per una rilettura di Trilogia istriana di Fulvio Tomizza

Barbara Stagnitti, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

«Sono venuta a cercare / ciò che ho perso». Memorie istriane di Lina Galli

Anna Modena, Università degli Studi di Pavia

Il confine di Tomizza: partenze e ritorni dai luoghi dell’anima

Dusica Todorovic, Università di Belgrado       

I vicini lontani: una lettura del racconto I vicini di Fulvio Tomizza

 Claudio D’Antoni, Libera Università Maria Ss. Assunta di Roma

Canti dalmati, oggi

Wafaa El Beih, Università di Helwan, Egitto

Tomizza e il processo della storia ufficiale

Graziella Semacchi Gliubich, giornalista pubblicista, Trieste

Riflessioni su Lina Galli, Marisa Madieri e Annamaria Muiesan Gaspàri, scrittrici e amiche personali

Maura Locantore, Università degli Studi di Potenza

«Eppure, è questo un giorno di vittoria»: Pier Paolo Pasolini e Porzus

 

III SESSIONE PARALLELA

Sala dei Capolavori, secondo piano

ore 8.55

Presiede: Pedro Luis Ladron De Guevara, predetto

Monica Giachino, Università Ca’ Foscari di Venezia

«Quel giorno grigio di febbraio»: memorie e racconto nella scrittura di Anna Maria Mori 

Giusy Criscione, Roma

‘La tradizione’ nella letteratura femminile

Anna Bertini, Università degli Studi di Macerata

L’esodo di Anna Maria Mori: intrecci di letteratura e giornalismo 

Vanna Zaccaro, Università degli Studi di Bari

Le scrittrici dell’esodo

Carla Carotenuto, Università degli Studi di Macerata

Identità e memoria in Nata in Istria di Anna Maria Mori

Elena Rondena, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Il dramma dell’esodo nella produzione letteraria di Anna Maria Mori

 

ore 10.40

Pausa

Presiede: Vanna Zaccaro, predetta

Michela Rusi, Università Ca’ Foscari di Venezia

Il linguaggio dell’esodo nella scrittura di Nelida Milani

Tiziana Piras, Università degli Studi di Trieste

L’Istria e il dramma degli esuli nella scrittura di Nelida Milani Kruljac 

Liliana Martissa, Coordinamento Adriatico

L’esodo giuliano nella scrittura al femminile

Christian Eccher, Università di Novi Sad

L’esodo nella letteratura dei «rimasti»

Corinna Gerbaz Giuliano, Università di Fiume                                            

Immagini dell’esodo nella produzione letteraria di Marisa Madieri ed Elsa Fonda

Milena Montanile, Università degli Studi di Salerno

L’altrove negli scritti di Anna Maria Mori

Natalie Dupre, Hogeschool-Universiteit Brussel/Katholieke Universiteit Leuven

Esilio e trauma nell’opera di Anna Maria Mori

Eliana Moscarda Mirkovic, Università Juraj Dobrila di Pola

Il dialogo tra la storia e la memoria nella narrativa femminile istro-quarnerina

Barbara Sturmar, Università degli Studi di Trieste

Marisa Madieri e l’identità olfattiva dell’esodo

 

IV SESSIONE PARALLELA

Sala Conferenze, piano terra

ore 8.55

Presiede: Maria Pagliara, predetta

Pericle Camuffo, Centro Studi Biagio Marin, Grado

Nati a Fiume: il carteggio Gino Brazzoduro-Paolo Santarcangeli

Gino Belloni, Università Ca’ Foscari di Venezia

Sulla poesia della ‘granda famìa sparmisada’ dei ‘rimasti’

Cinzia Gallo, Siracusa

Il gatto esule di Piero Tarticchio

Bruno Rombi, Genova

Spleen e saudade di Fiume in alcune pagine di Enrico Morovich

Cristina Tagliaferri, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Enrico Morovich e il tempo del sogno

Sandro Cergna, Università Juraj Dobrila di Pola

Ruveigno, echi e ricordi della città istriana nei versi di Bepi Nider

Stefania Nociti, Università della Calabria

Verde acqua di Marisa Madieri: il dramma dell’esilio al femminile

Fabio Todero, Istituto Regionale per la Storia del Movimento di Liberazione nel Friuli Venezia Giulia

I primi scritti di Guido Miglia

ore 10.40

Pausa

Presiede: Zosi Zografidou, predetta

Andrea Gialloreto, Università degli Studi di Chieti

Fra memoria e storia. L’elemento slavo nell’opera di Quarantotti Gambini e di Renzo Rosso

Maria Cristina Albonico, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

Il romanzo Istria grigia di Carlo Schreiner

Lucilla Bonavita, Università Tor Vergata di Roma

Oltre l’antilirismo… Echi e suggestioni dell’esodo nella poesia di Valentino Zeichen 

Sandro De Nobile, Università degli Studi di Chieti

Le sette vite del profugo. L’esodo giuliano-dalmata nella narrativa di Piero Tarticchio

Antonello Perli, Università di Nizza

La memoria dell’offesa. Trenodìa per la storia istriana nelle Elegie istriane di Biagio Marin

Francesca Bottero, Università degli Studi di Genova

Tra giornali e riviste: Giani Stuparich testimone dell’esodo (1945-1954)

Chiara Galassi, Università degli Studi di Bari

Comprensione, perdono e superamento della tragedia dell’esodo nell'opera di Biagio Marin

Elisa Amadori, Università degli Studi di Macerata

I testimoni muti

 

Ore 15.00

Sala Conferenze, piano terra

Presiede: Riccardo Scrivano, predetto

Zivko Nizic, Università di Zara, Croazia

Da un mare all’altro: ritorno poetico alla patria di Raffaele Cecconi (Zara-Venezia-Zara) e il Canzoniere di Umberto Saba

Wanda De Nunzio, Università degli Studi di Bari

L’esodo di Arturo Colautti

Andrea Rondini, predetto

Storia, letteratura o fiction? Il racconto dell’esodo nella narrativa italiana contemporanea (1996-2012)

Celestina Milani, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

L’universale semantico dell’esodo 

Giuseppe Farinelli, predetto

Niccolò Tommaseo dalmata

 ore 17.00

Pausa

Presiede: Pietro Frassica, predetto

Titus Heydenreich, predetto

«oltre il mare la mia casa di Pola, intangibile nel ricordo». I destini controversi delle protagoniste di Nelida Milani

Gianna Mazzieri-Sankovic, Università di Fiume

Dallo straniero al diverso: immagini di letteratura quarnerina 

Marija Mitrovic, Università degli Studi di Trieste

I libri degli addii

Cristina Benussi, Università degli Studi di Trieste

Fulvio Anzellotti, Zara addio!, nel rapporto tra storia e memoria

Giorgio Baroni, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano

«Le poesie del nostro dolore»

 

Conclusioni

Notizie di Segreteria

La partecipazione al Convegno è gratuita ed è vincolata all’iscrizione all’ingresso.

Gli attestati di partecipazione saranno consegnati, a chi ne avrà fatto richiesta, nella mattinata di venerdì 1 marzo. Non verranno rilasciati attestati per persone non presenti, anche se regolarmente iscritte.

 

Coordinatori scientifici del Convegno:

GIORGIO BARONI

CRISTINA BENUSSI

Comitato scientifico:

ANNA BELLIO

PIETRO FRASSICA

VICENTE MARTIN GONZALES

CLAUDIO GRIGGIO

PASQUALE GUARAGNELLA

ALFREDO LUZI

ANCO MARZIO MUTTERLE

MARIA PAGLIARA

PAOLA PONTI

ANDREA RONDINI

RICCARDO SCRIVANO

 

Segreteria organizzativa:

CHIARA MORASSUT

I.R.C.I. – Istituto Regionale per la Cultura Istriano-fiumano-dalmata

via Duca d’Aosta 1 – 34123 Trieste – Italia

Tel. +39-040.639188 – Fax +39-040.639161

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Sito internet: www.irci.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share
Italian - Italy
acquistare viagra generico online dove comprare viagra in italia comprare viagra on line senza ricetta viagra prezzo in farmacia