Presentazione alla stampa del progetto di allestimento del Museo

Venerdì 5 dicembre 2014 alle ore 11.30 presso la sede del Civico Museo della Civiltà Istriana, Fiumana e Dalmata viene presentato alla stampa il progetto di allestimento del Museo, per la realizzazione del quale inizieranno a breve i lavori.

Alla presenza di Paolo Tassinari, Assessore alla Cultura, e Antonella Grim, Assessore all'Educazione, Scuola e Università e Ricerca, presentano il progetto Chiara Vigini, Presidente dell’IRCI, Maria Masau Dan, Direttore dei Civici Musei e Vicepresidente dell’IRCI, Raoul Pupo, Segretario dell'IRCI, Massimiliano Schiozzi, progettista dell’allestimento, Anna Krekic, coordinatore dell’allestimento.

Il progetto di allestimento, elaborato in seno alla Commissione per il Museo della Civiltà Istriana, Fiumana e Dalmata, è il frutto di un lavoro che dall’inizio dell’anno 2014 ha visto in una prima fase la predisposizione dell’inventario del patrimonio dell’IRCI e in una seconda fase la vera e propria progettazione dell’allestimento della sede di via Torino.

 

WP 20141205 004 1

 

La Commissione Museo

La Commissione per il Museo della Civiltà Istriana, Fiumana e Dalmata è composta, come da Convenzione tra l'IRCI e il Comune di Trieste, da tre membri dell'IRCI (la Presidente Chiara Vigini, il Segretario Raoul Pupo e il Direttore Piero Delbello) e tre membri designati dal Comune di Trieste (Maria Masau Dan, nella duplice veste di Direttore dei Civici Musei di Trieste e di Vicepresidente dell'IRCI, Francesco Fait e Marzia Vidulli Torlo). Il progetto di allestimento è stato affidato a Massimiliano Schiozzi, il coordinamento ad Anna Krekic. Del gruppo di lavoro fanno parte anche lo storico Roberto Spazzali e le studiose Karen Drioli e Serena Paganini.


Il progetto di allestimento
Il progetto di allestimento prevede un percorso attraverso 15 sale tematiche a partire dal secondo piano del palazzo.
Si è posta molta attenzione alla valorizzazione dei materiali di proprietà dell'IRCI e in particolare agli oggetti provenienti dalle masserizie conservate al Magazzino 18 del Porto Vecchio.
Ad ogni piano l'opera di Livio Schiozzi (monolite/foiba), sarà spiegata da un testo in progressione fino all'ultimo piano dal quale si ha la visione totale e completa di tutti gli elementi dell'opera.
Il Museo inizia al pianterreno, attrezzato con desk biglietteria e bookshop. Dietro l'atrio si può accedere a un locale con la ricostruzione di una cucina tipica istriana, contenente anche approfondimenti sulla cultura culinaria. La sala a destra dell'ingresso è destinata ad esposizioni temporanee, mentre il soppalco viene attrezzato come spazio di consultazione multimediale. La sala a sinistra è attrezzata come sala conferenze.
Il percorso espositivo vero e proprio incomincia al secondo piano (nel primo piano hanno sede gli uffici dell'IRCI), con una sala introduttiva di carattere storico, impreziosita da importanti reperti archeologici provenienti dal Museo di via della Cattedrale.
La sala principale del secondo piano è divisa nelle tre sezioni "Acqua", "Ciclo della Vita" e "Terra", un percorso attraverso la cultura materiale e le tradizioni popolari. Un lungo corridoio dedicato a industria, commercio e artigianato conduce alla riproposizione di due botteghe artigiane, una farmacia e un'oreficeria, con strumenti e arredi originali.
L'ultima sala del secondo piano, "Costruire l'identità", affronta il tema dell'istruzione e delle istituzioni scolastiche e quello dell'associazionismo, sportivo e non solo.
Il terzo piano è dedicato alla cultura: un suggestivo corridoio diviso per nuclei tematici volti a illustrare la civiltà istriana prima dell'esodo: letteratura, musica, teatro, pittura, scienza, religiosità. Alla fine del percorso, la "stanza della rottura" introduce all'esperienza traumatica della guerra e dell'esodo. L'ultima sala racconta i vari aspetti e volti dell'esilio e le vicende delle masserizie oggi al Magazzino 18.
Il quarto piano è dedicato al "dopo esodo": esuli illustri del mondo della musica, dello sport, dello spettacolo; gli italiani in Istria oggi; gli istriani e Trieste. In una saletta specifica si propone un allestimento monografico dedicato a Pier Antonio Quarantotti Gambini.

 

 

Share
Italian - Italy
acquistare viagra generico online dove comprare viagra in italia comprare viagra on line senza ricetta viagra prezzo in farmacia