Home Iniziative Mostre VENTIS SECUNDIS. Uomini e Vele nella collezione Visintini

VENTIS SECUNDIS. Uomini e Vele nella collezione Visintini

VENTIS SECUNDIS. Uomini e Vele nella collezione Visintini, in collaborazione fra Famiglia Parentina, Civici Musei Scientifici del Comune di Trieste, I.R.C.I., a cura di Enrico Neami (Trieste ottobre 2001 - gennaio 2002).

La collezione Visintini è un insieme di materiali, cimeli, foto e documenti inerenti i fratelli parenzani Mario (26.4.1913 - 11.2.1941) e Licio (12.2.1915 - 8.12.1942), ufficiale pilota della Regia Aeronautica il primo, ufficiale di Marina ed operatore dei mezzi d'assalto il secondo, entrambi caduti e decorati di Medaglia d'Oro al Valor Militare alla Memoria durante il secondo conflitto mondiale. I cimeli furono pazientemente raccolti dalla madre Giovanna Mengaziol che lasciò nel 1970 come volontà testamentaria che tutto il materiale venisse donato alla Famiglia Parentina dell'Unione degli Istriani di Trieste. Nel 1988 la signora Maria Montella Visintini, vedova di Licio, consegnò definitivamente il tutto ai parentini in esilio.
La mostra Ventis Secundis, concretizzata da Enrico Neami coll'indispensabile supporto di Ruggero Calligaris, è la prima esposizione al pubblico dei cimeli della collezione : venendo inaugurata in concomitanza con l'evento velico de La Barcolana ha proposto una cernita di materiali, sostanzialmente fotografie e disegni, che si ricollegassero alla vela ed alla vita sul mare; pertanto il percorso didattico ha seguito principalmente la vita di Licio Visintini che visse un rapporto più stretto e diretto con il mare. Erano esposte immagini della vita a bordo delle navi scuola Vespucci e Colombo nel periodo tra le due guerre mondiali, foto e disegni sui velieri, immagini dalla regata Settimana di Kiel del 1939, carte e documenti sulla marineria istriana ed alcuni pezzi invero rari : un documento con proposta di decorazione per Licio Visintini firmato dal comandante J.V. Broghese, la minuta del rapporto autografo di Licio Visintini sulla missione subacquea BG3 contro Gibilterra del maggio '41 e la bussola da polso subacquea originale appartenuta a Licio Visintini.
Il materiale della collezione, tuttora in mano alla Famiglia Parentina, è di prossima acquisizione da parte dell'I.R.C.I. per essere valorizzato ed esposto al pubblico nel costituendo Civico Museo della Civiltà Istriana Fiumana e Dalmata.
L'esposizione Ventis Secundis era dedicata al ricordo di Enea Marin, appassionato cultore di storia e terra d'Istria.

Share
Italian - Italy
acquistare viagra generico online dove comprare viagra in italia comprare viagra on line senza ricetta viagra prezzo in farmacia